Storia

Nasce grazie all’opera della matriarca Forte Maria che agli inizi degli anni 60 si trasferisce dal Basso Lazio in questa piccola borgata. A Lei deve la sua denominazione di “Sora Maria”. Moglie di Antonio Nardella e madre di 5 figli, tra cui Francesco, che ancora oggi gestice il Ristorante, Pizzeria, Bar in località Centore nel comune di Cellole, al km 2 della via Domiziana, SS 7 Quater, distante circa 3 km dalla località turistico-balneare di Baia Domizia.

Nella borgata si trova l’Istituto Professionale di Stato dei Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera, la chiesa in onore di Santa Caterina d’Alessandria V. e M., retta dal Frate Francescano Vito e il Distaccamento della Polizia Stradale. Attorno ad essa vi sono un campo da calcio e una serie di edifici, precedentemente utilizzati per un istituto agrario (ora in disuso), un caseificio (Domiziana latte, ora utilizzato per la Scuola Alberghiera) ed un capannone per la lavorazione del tabacco (cooperativa Santa Caterina, ora in disuso). Nel 2008 la Regione Campania, nell’ambito del Piano Integrato Territoriale (PIT) “Litorale Domizio”, ha provveduto per il “Recupero funzionale del Borgo Centore”.

466010_342020192521257_863586433_o

Al centro la “Sora Maria”, in una foto degli anni ’70

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...